senzatitolo-6181
logo-orchestra-a-plettro
logo-orchestra-a-plettro
logo-orchestra-a-plettro

​CONTATTI

​CONTATTI

MENU

MENU

Associazione Musicale Taorminese

 

Info@orchestraaplettro.it

+39 333 3042235

Associazione Musicale Taorminese

 

Info@orchestraaplettro.it

+39 333 3042235

L’Orchestra a plettro Città di Taormina possiede un vasto repertorio che spazia dalla musica originale per strumenti a plettro fino alle trascrizioni dal repertorio classico, sinfonico, operistico, popolare, della musica per film, fino ai classici della canzone siciliana e napoletana.

L’Orchestra a plettro Città di Taormina possiede un vasto repertorio che spazia dalla musica originale per strumenti a plettro fino alle trascrizioni dal repertorio classico, sinfonico, operistico, popolare, della musica per film, fino ai classici della canzone siciliana e napoletana.

ASSOCIAZIONE MUSICALE TAORMINESE


facebook
instagram
whatsapp

facebook
instagram
whatsapp
mastercardhrzrev300px2x
mastercardhrzrev300px2x
nexy
nexy
ppcom-white1
ppcom-white1

ORCHESTRA

www.orchestraaplettro.it @ All Right Reserved 2021   |   Sito web realizzato da Flazio Experience ​

www.orchestraaplettro.it @ All Right Reserved 2021   |   Sito web realizzato da Flazio Experience ​

Contattaci su Whatsapp per qualsiasi informazione:

Contattaci su Whatsapp per qualsiasi informazione:

Spedizione Gratuita - Consegna in 24/48 ore IN TUTTA ITALIA!​

Spedizione Gratuita - Consegna in 24/48 ore IN TUTTA ITALIA!​

down

Emanuele Buzi - mandolino

emanuele buzi.jpeg

Tra i migliori mandolinisti della sua generazione, Emanuele Buzi è nato a Roma nel 1978.

Nipote del virtuoso M° Giuseppe Anedda, ha iniziato lo studio del mandolino con il nonno, che lo ha poi affidato artisticamente al M° Dorina Frati con la quale si è perfezionato fino a diventarne assistente. Si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “A.Casella” de L’Aquila.

Vanta collaborazioni con i più importanti enti lirici quali La Scala di Milano, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Massimo di Palermo, la Fondazione Arena di Verona, il Teatro Lirico di Cagliari, la Fondazione Arturo Toscanini di Parma ed è stato diretto dai maestri Riccardo Muti, Mstislav Rostropovich, Donato Renzetti, Georges Prêtre, Wayne Marshall, Myung-Whun Chung, Antonio Pappano.

All’estero si è esibito in Turchia, Albania, Germania, Francia, Spagna, Portogallo e Giappone con ben 6 tournée.

Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche della RAI (RAIUNO, RAIDUE, RADIORAI).

Con il Quintetto a Plettro Giuseppe Anedda da lui fondato si è esibito presso la Cappella Paolina del Quirinale a Roma. Il concerto è stato trasmesso in diretta radiofonica su Radio 3. Dal 2008 è docente di Mandolino presso il Conservatorio di Musica “A. Scarlatti” di Palermo.

Alfredo D'Urso - chitarra

img_6693.jpeg

Nato a Catania si è diplomato brillantemente presso il Conservatorio di Musica “Licino Refice” di Frosinone e successivamente ha seguito i corsi di perfezionamento di Angelo Ferraro, Alvaro Compony e  Angelo Gilardino.

Ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma Triennale di Alto Perfezionamento presso l’Accademia musicale pescarese e, nel 2007 con votazione 110 su 110 e lode, il Diploma Accademico di Secondo livello in discipline musicali presso il Conservatorio di musica “Antonio Scontrino” di Trapani.

Per due volte premiato al concorso A.M.A. Calabria di Lamezia Terme (secondo premio nella categoria musica da camera e terzo premio per la categoria musica contemporanea dello stesso concorso), ha al suo attivo numerosi concerti all’estero (Francia, Belgio, Spagna) e in Italia dove ha suonato tra le altre per: G.M.I, Associazione Musicale Etnea, Agimus, Amici della musica, Teatro Massimo Bellini, Associazione Dino Ciani, Accademia Musicale Pescarese, Associazione musicale Prometheus, solo per citarne alcune.

Ha inciso un cd dedicato alle musiche del compositore-chitarrista catanese Antonio Aprile, ed è di prossima pubblicazione un cd con musiche di Bettinelli e Chailly .

Oltre all’attivita’ solistica si dedica alla musica da camera (duo chitarre- flauto e chitarra) e dal 2008 fa parte dell’Orchestra a plettro “Citta di Taormina” in qualità di prima chitarra.

Nel suo repertorio solistico predilige la musica contemporanea  (Petrassi, Henze, Berio, Donatoni Stockhausen, Bettinelli Chailly).

 E’ regolarmente invitato come membro di commissione in numerosi concorsi nazionali e internazionali.

All’attività concertistica affianca quella dell’insegnamento che negli anni ha visto tanti suoi allievi vincitori di prestigiosi concorsi nazionali e internazionali.

E’ docente titolare presso il Liceo musicale “Turrisi Colonna” di Catania.

Mauro Schembri - mandolino

mauro modif1.jpeg

Nato ad Agrigento, intraprende gli studi accademici a Palermo: laureato in Discipline della Musica presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Palermo, si è diplomato in mandolino con il massimo dei voti e la Lode presso il Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo, sotto la guida del Maestro Emanuele Buzi. Successivamente ha seguito dei corsi di perfezionamento tecnico con Dorina Frati e sul repertorio barocco con Mauro Squillante presso la Miszla Baroque Academy di Budapest. Ha all’attivo più di 15 Festival Internazionali con l’Associazione Sikania diretta da Lorenzo Puma, con il quale ha girato il mondo per ben 10 anni, tenendo anche una tournée in Giappone in collaborazione con la Min-On Concert Association di Tokyo. Collabora con importanti enti lirici per le produzioni operistiche: fra gli allestimenti più prestigiosi spiccano Romeo e Giulietta di S. Prokofiev diretto da Alexander Polyanichko, Don Giovanni di W. A. Mozart presso il Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria diretto da Gianna Fratta, l’Otello di G. Verdi all’Arena Sferisterio di Macerata diretto da Riccardo Frizza e al Teatro Massimo di Palermo diretto da Renato Palumbo. Si è esibito per l’Ambasciata Italiana di Muscat (Oman), con l’Orchestra Sinfonica Siciliana diretto dal M° Nicola Piovani presso il Teatro Greco di Taormina e il Teatro Romano di Catania, per l’Istituto Italiano di Cultura di Budapest, per l’Ente Filarmonica Franco Ferrara, con l’Orchestra a plettro “V. Bellini” e da solista con l’Orchestra da Camera Salvatore Cicerodiretta da Loris Capister presso il Teatro Politeama Garibaldi per la stagione “Amici della Musica di Palermo”. Nel 2015, a Lucca, ottiene il secondo posto al prestigioso Concorso Nazionale “Premio Abbado” (Premio Nazionale delle Arti promosso dai Conservatori Italiani) per la sezione mandolino. Nell’intensa attività svolta con il Quintetto a pizzico Nomos si esibisce per l’Auditorium RAI di Palermo, la stagione “Le bois qui Chant” a Chateau d’Oex (Svizzera), il Festival Internazionale delle Orchestre a Plettro al Teatro Greco di Taormina stagione concertistica “TaorminaArte”, l’Accademia L. Tadini di Lovere (BG), il Festival di Bellagio (CO), i “Venerdì nella Valle” presso la Valle dei Templi e il Teatro Luigi Pirandello di Agrigento, e la stagione “Classica e dintorni” al Castello Ursino di Catania. Nel 2018 riceve il prestigioso “Premio Alessio Di Giovanni” per la musica, il “Premio d’arte e cultura siciliana Ignazio Buttitta” XIV edizione per la sezione musica assieme al Sikania Mandolin Ensemble presso il Castello Chiaramonte di Favara (AG). Nell’ambito della world music riceve nel 2013 da Ambrogio Sparagna il “Premio speciale per la critica” al Termini Folk Festival con l’ensemble Athenaeum Folk e successivamente si esibisce con l’artista romana Tosca Donati nello spettacolo Sto core mio, notturno napoletano dedicato a Roberto Murolo e portato in scena in numerosi teatri italiani. Attualmente è docente di mandolino presso il Liceo Musicale “Regina Margherita” di Palermo e collabora stabilmente con l’Orchestra a Plettro “Città di Taormina”.

Riccardo Lo Coco - mandolino

riccardo lo coco

Nasce a Palermo nel 1998. Nel 2011 è ammesso al Conservatorio di Palermo ed entra nella classe di mandolino sotto la guida del maestro Emanuele Buzi.

Nel luglio del 2019 si laurea con il massimo dei voti presso il conservatorio di Palermo Alessandro Scarlatti, già Vincenzo Bellini, e per l’occasione riceve dal Comune di Palermo un riconoscimento al merito per essere stato il primo studente a conseguire una laurea triennale nel corso di mandolino del nuovo ordinamento in tutta la Sicilia. Svolge attività concertistica dal 2015 nel territorio provinciale e regionale con il quartetto a plettro “Tetra Kordes” , con lʼorchestra a plettro del Conservatorio “Alessandro Scarlatti” di Palermo e con l’orchestra a plettro “Città di Taormina”.

Si è distinto in varie occasioni come solista con lʼorchestra a plettro di Palermo e con lʼensemble barocca del liceo musicale Regina Margherita.

Jona Patitò - mandolino

2_jona pititò.jpeg

Nasce  a Palermo nel 1997.

Inizia il suo percorso musicale, imparando a suonare la chitarra e il mandolino, grazie alla passione trasmessagli dalla famiglia ed in particolar modo dal nonno, con cui si esibisce, fin da giovanissimo, in occasione di serate danzanti di musica popolare e di liscio. A 10 anni impara a suonare il flicorno contralto e baritono entrando a far parte della banda Musicale “Alessandro Scarlatti” di Palazzo Adriano (paese in cui vive). Da anni collabora con il gruppo folk Paradiso Arbereshe e con altre formazioni, con l'intento di mantenere le tradizioni e far conoscere le origini della propria terra, in Sicilia e in tutta Italia. A 16 anni, si iscrive al Triennio di Mandolino presso il Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo, sotto la guida del M° Emanuele Buzi. Fa parte, in qualità di primo mandolino, dell’orchestra a plettro di Palermo, orchestra a plettro di Taormina e orchestre sinfoniche con cui suona in importanti teatri e palcoscenici vari in tutta Italia. Fonda con colleghi di studio il quartetto a pizzico “Tetra Kordes”, formazione impegnata nella diffusione e rivalutazione del repertorio mandolinistico, con cui vince numerosi premi e concorsi in tutta la Sicilia. Inoltre si sottolinea un'intensa attività musicale in ville private, associazioni culturali, circoli, feste e stagioni concertistiche multiple. Collabora col chitarrista Salvatore Pecoraro, con l’intento di sperimentare nuovi percorsi musicali e si esibisce come solista in rappresentazioni teatrali. È tutor alla pari di un ragazzo autistico, studente di pianoforte al Conservatorio di Palermo, con lo scopo di arricchire il repertorio al fine di realizzare un progetto insieme.

image-728

NEWSLETTER

Iscriviti alla Newsletter e ottieni un coupon del 10% di sconto sul primo acquisto

Rimani aggiornato su tutte le novità, i corsi della scuola ed i concerti dell'Orchestra a Plettro - Città di Taormina

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder